giovedì 2 aprile 2009

CANDY BLOG , DOLCI PREMI E RIFLESSIONI...

Non è possibile ignorare il candy blog proposto dalla bravissima Ornella per festeggiare le 30.000 (30.000?!?! tantissime e meritatissime) visite del suo bellissimo blog...



Invito chiunque visiti il mio blogghettino a fare un giretto anche sul suo... Fantasia, creatività, raffinatezza, tanta voglia di sperimentare e risultati perfetti!
In tutto traspare un vero amore per la casa, la famiglia, le cose belle... Poi, non da ultimo, la possibilità di ricevero un lavoretto confezionato da lei, una vera fortuna e soddisfazione per la prescelta!!!

Mi ritrovo ancora a ringraziare per un premio vinto... Questa volta la cara Antonella... GRAZIE!!!



La felicità è tanta! E' tanta perchè non mi aspettavo di essere accolta con così tanto calore e rapidità in un gruppo già affiatato, mi rende piena di gioia riuscire a condividere la mia passione per il cucito, il ricamo e la cucina senza essere giudicata "strana" come mi accade in altri contesti della vita.
Ricamare per molte persone è noioso, diventa sinonimo di vita monotona, di "sindrome della nonna", ignorano quanto terapeutico possa essere concedere del tempo per se stesse, realizzando, creando con le proprie mani oggetti e manufatti così belli e preziosi.
Cromoterapia... Forse! La scelta dei colori, circondarmi di filati dalle tonalità brillanti, di stoffe, nastri e nastrini è davvero come tuffarmi nel mare del "bello". Le giornate piovose, come quelle di questa settimana, sono rallegrate dall'idea di tornare a casa e godermi i miei colori!
Parlare di ricamo e cucito è solo lasciar intravedere una parte di me, una parte creativa, "domestica", dolce... Ma ecco, solo una parte di me. Ognuna di noi è questo e tanto altro ancora; non smetterò mai di ripetere quanto la bellezza, la poesia, i colori, il template scelto da ognuna per il suo blog rifletta una parte dell'anima, forse la più bella, e io, quando leggo i miei preferiti, immagino il viso delle proprietarie reso luminoso dalla gioia e dall'orgoglio di condividere i propri lavori.
Non è mai banale ricamare o cucire... Quanta storia e arte c'è in un ricamo o in un tessuto! Nel rinascimento, e ancora per lungo tempo, le stoffe, le fogge degli abiti, i colori e le tinture erano veicoli di messaggi, erano moneta di scambio; i ricami, i decori scrivevano una storia sociale, politica, religiosa e artistica... Basta guardare alcuni ritratti (Bronzino, De Predis...), pensare che un artista come Botticelli realizzava cartoni per ricami, che Leonardo disegnava "nodi intrecciati" impiegati poi per gioielli o, appunto, per ricami di vesti, per comprenderne l'importanza.
Per lavoro mi sono trovata tra le mani i libri di uno stampatore veneziano, trasferitosi a Brescia nei primi del XVI secolo, Alessandro Paganini... Ebbene è stato editore, tra l'altro, di un libro di modelli per ricamo, il "Burato", di cui resta una rarissima copia che qui si può trovare riprodotta in una versione anastatica digitalizzata. Sono rimasta colpita dalla modernità dei soggetti: greche e decori da riprodurre, magari con le sfumature "Bandera" a punto catenella, elementi da realizzare a punt'erba o come la fantasia suggerisce e ancora schemi per il filet da riproporre all'uncinetto.
Ecco: quello che siamo, il senso di ciò che creiamo, deriava anche da questo, ci sono tecniche più antiche come il tombolo, direttamente collegate a molta parte di quella storia, altre più moderne (o addirittura decisamente contemporanee) che ne sono una conseguenza.
Mi sono persa in queste riflessioni, ma le "arti minori" sono il mio pane e ne parlerei per ore con il rischio di annoiare!
Un grazie di cuore a ta chi passa dal mio blog fugacemente e soprattutto a tutte voi che considero già amiche, per tutto quello che mi donate con le vostre parole e con le vostre bellissime creazioni, per i preziosi momenti che precedono la connessione ai vostri blog, l'attesa rende più belle ancora le sorprese che ogni volta mi riservate!
Un abbraccio forte forte!

6 commenti:

Mariarita ha detto...

Berty grazie per il regalo ma lo avevo già commentato mi pare...appena riesco lo posto!!!
Il punto Bandera è una favola, una mia amica ha fatto un corso e di è fatta dei cuscini che sono una poesia di punti, di sfumature e colori. Ricamare non è noioso, hai potuto vedere che ci sono ragazze di 20 anni in rete che lo fanno...e io ti ho accolta con calore perchè sento che sei una donna speciale!!!
Baci e felice w.e.
Mariarita

Mariarita ha detto...

Non regalo ma premio scusa!!!

Berty ha detto...

x Mariarita:
Hai ragione, scusami, è che in questi giorni sono sempre di fretta e anche un po' rimbabitella!
Grazie per le belle parole!
Anche a me il punto Bandera strapiace... Io mi limito ad una sorta di imitazione con il semplice punto catenella, che meraviglia poter frequentare un corso!
Un abbraccio, a presto!

Berty

Marm ha detto...

Berty ho apprezzato la chicca che hai reso disponibile a tutti... mi hai lasciata di stucco!!!! Bellissimi schemi, sono talmente attuali che non rivelano la loro età.. meraviglioso soprattutto quello con la serie di animaletti: sembra quasi natalizio!! se e quan do imparerò a scarcarli riuscirò a sbizzarrirmi. Ancora grazie...

Berty ha detto...

x Marm:
ma tu lo sei che sei di parte!!!
Appena riesco (presto presto!) ti spiego ben bene come fare!
Sei una fata anche (e soprattutto) all'uncinetto... Chissà che meraviglia!!!
Un bacione grosso

Berty

ljerka ha detto...

Ciao Berty!!!Grazie per commento e per le parole che hai scritto.Sono felice che anche tu sei iscritta nel SLA.Vedremo alla fine che belli capolavori escono fuori .Io purtroppo ultimamente non giro tanto cosi non ho visto tuo blog fin ora.Complimenti davvero.Brava!!!!Ciao Ljerka!