lunedì 19 gennaio 2009

RACCOGLIENDO I FILI DELLA MEMORIA

E' sempre grande stupore che provo quando navigo in tutti i vostri splendidi blog di ricamo...
Mi stupisco del gran numero di ragazze e donne che sono appassionate di ricamo, di cucito, uncinetto, ecc. Mi stupisco della "solitudine" in cui io e mamma dei sogni siamo state immerse per tanti anni, non ho amiche che ricamano (alcune hanno però mani d'oro in lavori di decorazione), difficilmente, nella mia città, è possibile trovare, anche nelle mercerie, persone competenti, o meglio, appassionate con le quali scambiare pensieri, idee e progetti...
Questo mondo del blog, che ho da poco scoperto, non finisce mai di stupirmi: internet non è solo frivolezza o violenza verbale come ho riscontrato spessissimo anche tra i forum più innocui, qui tra di voi ho incontrato un mondo di donne speciali perchè semplici... Semplici nell'accezione più bella, donne speciali proprio perchè normali, con lavoro, famiglia e problemi quotidiani che si ritagliano uno spazio per se stesse e per una passione così bella.
Mi stupisce e mi affascina imparare da voi, ogni volta cose nuove... Questo lungo preambolo per raccontare di una bellissima iniziativa che ho trovato leggendo qua e là. Dal blog di Pat (Pezzetti di pezza) sono andata a curiosare su quello di PuntocroceBiz dove ho trovato il rimando a Il Pollaio (Blog di Pat)... Insomma, per farla breve, si faceva riferimento ad un blog francese la cui "proprietaria"Hélène ha proposto di raccogliere i rimasugli di filo, quelli che a fine gugliata vengono buttati (e che io, per la gioia di marito dei sogni, riesco a spargere per tutta casa). Leggendo ho scoperto che già molte persone raccolgono in vasetti questi fili che diventano una sorta di piccola opera d'arte; era veramente bella l'idea di Hélène di inserire ad ogni plenilunio, ognuna sul proprio blog, la foto del vasetto peccato però che sia arrivata in ritardo...
Mi è talmente piaciuta la proposta che la porterò avanti ugualmente, trovo splendida l'idea raccogliere queste piccole tracce di memoria, così le vedo io che ho lavorato e lavoro sul tema delle immagini per la memoria nel campo dell'arte...
ellissimo conservare, anche attraverso questo vasetto, il ricordo e la testimonianza di quello che si realizza. Ogni anno avrà i suoi colori e la sua quantità di fili: sarà una sorta di specchio che rifletterà l'andamento della vita quotidiana... Forse la mia è un'idea esagerata ma trovo romantico non buttare questi frammenti, un po' sfortunati, di tanti splendidi ricami!
Da questa sera comincio anch'io... Se non altro la mia casetta ne guadagnerà sicuramente in quanto ad ordine!

2 commenti:

pat ha detto...

beh vedi che a girovagare a qualcosa serve?
ciao Pat

Antonella ha detto...

Anch'io lo sto facendo:o)

ciao
Anto:o)