giovedì 31 dicembre 2009

IL PROFUMO DEL NATALE...

E' il profumo dell'inverno, del mese di dicembre, dei piccoli riti che stiamo costruendo nella nostra giovane famiglia... E' quello speziato dello zenzero, dei chiodi di garofano, della cannella, della noce moscata...
Profumi inebrianti che avvolgono la nostra casetta dei sogni... Ma non esistono pot pourri che riescano ad eguagliare il profumo dei lebckuchen che, come da tradizione, ho preparato per queste feste.
Sono biscotti caratteristici dei paesi di lingua germanica, non esiste un solo procedimento per confezionarli nè un'unica ricetta... Io ne utilizzo una "spiccia", proveniente dall'Austria, dono di una compagna di studi che non mancava mai di portarmeli, prima delle vacanze natalizie.
Quest'anno, diversamente dal solito, li ho glassati con colori brillanti, un pochettino kitsch a dire la verità e meno eleganti del bianco e argento che uso di solito, tuttavia mi sembrano davvero allegri!




Ed ecco la ricetta, anche se la posto un po' in ritardo, ma sono talmente buoni che mi sembrano una degna "coccola" anche per i pomeriggi invernali lontani dalle feste!

LEBKUCHEN
600 gr di farina
360 gr di miele
360 gr di zucchero di canna
200 gr di mandorle macinate
2 uova
1 cucchiaio di lievito
200 gr di burro
cannella e chiodi di garofano in polvere


Riunire in una casseruola lo zucchero di canna, il liele e il burro a pezzi, mescolarli a fuoco basso finchè il composto non è sciolto ed omogeneo. Lasciare raffreddare.
Vanno poi unite le uova, le mandorle macinate, la farina, il lievito, la noce moscata e i chiodi garofano quanto basta a conferire il caratteristico aroma speziato.
L'impasto va lavorato con il cucchiaio di legno finchè si stacca dai bordi della pentola. Non ci si deve preoccupare se appare troppo morbido, avrà tempo di solidificarsi al punto giusto una volta trasferito in una zuppiera infarinata e lasciato riposare tutta notte a temperatura ambiente (io lo lascio nel forno spento).
In seguito la pasta va stesa con il mattarello ad uno spessore di circa mezzo centimetro e i biscotti vanno tagliati tondi o con le formine a seconda della propria fantasia.
Cuocere in forno a 180° per 20 minuti (così dice la ricetta originale con il mio forno, a asecondo della dimensione dei biscotti, i tempi di cottura oscillano tra i 12 e i 15 minuti)
I biscotti ottenuti si solidificheranno raffreddandosi, sono ottimi mangiati così, al naturale, magari accompagnati ad un tè di Natale, oppure si possono glassare diventando un goloso regalo per amici e famigliari!


Gli "omini di spezie" mi piacciono così tanto che quando ho visto questa splendida banda della Vaupel & Heilenbeck non ho saputo resistere... L'ho adattata alle finestre e ho creato queste simpatiche tendine seguendo veloci schemini Acufactum e utilizzando filati Vaupel & Heilenbeck. Abbellite con una ghirlanda di pino e decori ora rallegrano la nostra cucina, spargendo anche qui la magia del Natale.





g


6 commenti:

Elenina ha detto...

Mmmmmm...direi che la mia cassetta delle lettere è abbastanza grande da contenere un po' di questi profumatissimi dolcetti!
Bellissime le "saccocce" con le ghirlande di NAtale...x caso le hai fatte con i tovagliati? Xè io ne ho un pezzo in casa che non so come usare!
Buon 2010 anche a te mia cara, che sia proprio come dici tu: ricco di gioia e pieno di soddisfazioni!
Elenina

Milly ha detto...

Cara Roberta, il mio augurio per questo nuovo anno che stà per iniziare, è che ti porti tutto ciò che desideri!!
Un bacione, auguri!!!!
milly

Il pollaio di Pat ha detto...

bellissime queste "tendine"........
e che voglia di acchiappare qualcuno dei tuoi dolcetti....se solo riuscissi ad infilare la mano attraverso gli schermi....
a presto e auguri
pat

Marm ha detto...

I DOLCETTI SONO OLTRE CHE BELLI, BUONISSIMI. I MIEI PREFERITI SONO QUELLI A FORMA DI GUANTO E DI CALZINA DAI BORDI SIMIL PELLICCIA OVVERO POLVERE DI COCCO. SUPER!
TI AUGURANO BUON ANNO MARM E TUTTA LA COMPAGNIA RIUNITA A CASA.

Mariarita ha detto...

2010 baci, 2010 abbracci, 2010 amici da festeggiare, 2010 brutti ricordi da dimenticare, ma soprattutto 2010 buoni motivi per ricominciare. Auguri e buon 2010!
Baci
Mariarita
stupende tendine...bravissima!!!

serena ha detto...

Ciaoooo,
ma lo sai che li faccio anche io ogni anno questi biscottini. Solo che con la mia ricetta si fa tutto a freddo e le spezie le acquisto in Austria (ci sono delle bustine apposta per questi biscotti).
Vanno a ruba.............
Proverò a farli anche con questo metodo.
Ciao e un augurio per un anno pieno di felicità!!!!!
serena